L‘atmosfera delle vecchie fabbriche e la storia dei nostri antenati etruschi, la suggestione dello spazio e i tesori del convento: nel fine settimana si ripetono le occasioni di visita dei musei del territorio sfruttando il trasporto (di andata e ritorno) e la visita gratuita verso le diverse sedi dislocate nei Comuni della provincia grazie a TI PORTO AL MUSEO l’iniziativa promossa grazie a finanziamenti provinciali e regionali.

Ti porto al museoEcco le nuove opportunità da cogliere al volo. Sabato 23 gennaio ore 9.30 partenza autobus per il Museo Archeologico di Artimino F. Nicosia (Carmignano); alle 15 invece la navetta accoglierà i visitatori diretti al Museo di Scienze Planetarie (Prato). Domenica 24 gennaio ore 9.30 la destinazione è il Museo della Badia di San Salvatore (Vaiano), mentre alle 15 autobus in partenza per il MUMAT-Museo delle macchine tessili (Vernio).

Il servizio si pone come obiettivo quello di avvicinare alle persone le piccole e grandi realtà museali che si trovano fuori dal centro città e che sono raggiungibili con maggiori difficoltà e costi. Quattro le diverse pensiline nelle quali attendere l’autobus e che sono ben segnalate dai totem posizionati nelle fermate degli autobus di piazza del Mercato Nuovo (lato viale Galilei – partenza linea verde), piazza Mercatale (lato via Garibaldi), stazione centrale e piazzale Falcone e Borsellino – partenza linea rossa. Indicativamente fra una fermata e l’altra intercorrono circa 5 minuti.

L’iniziativa non comprende il costo di ingresso al museo, dove previsto. A tutti gli ospiti sarà donato un piccolo gadget con i prodotti tipici del territorio realizzato grazie alla collaborazione con Casotto aTipico. TI PORTO AL MUSEO è anche un efficace sistema di rete che consente ai musei di fare sinergia e promuoversi insieme.