Seconda tappa del tour fotografico per scoprire e promuovere i musei della rete Ti porto al museo. E’ in programma per domenica 3 luglio e porterà un gruppo di instagramers pratesi a varcare la soglia di quattro diverse istituzioni dislocate fra Prato e la Val di Bisenzio. Il nuovo instameet ufficializzerà anche l’ingresso in Ti porto al museo di Casa Datini, istituzione da cui prenderà il via il nuovo appuntamento social.

Si allarga la rete di Ti porto al museo che a oggi vede aderire 9 diverse strutture distribuite lungo i comuni della provincia pratese. Sono Centro di Scienze naturali, Museo di Scienze Planetarie, Museo della Deportazione e Resistenza di Figline, Museo Casa Leonetto Tintori, Museo Archeologico di Artimino, Museo Ardengo Soffici, Museo della Badia di San Salvatore a Vaiano, MUMAT Museo delle macchine tessili di Vernio e appunto il Museo Casa Datini. Un nuovo elemento che contribuisce alla valorizzazione della varietà dei contenuti proposti e consolida la già efficace e produttiva collaborazione della rete.

Proprio per far conoscere il ricco e variegato patrimonio culturale della provincia pratese i musei hanno pensato di coinvolgere Instagramers Prato, la comunità di amanti del territorio appassionati di fotografia digitale. Un’allegra competizione su instagram è quella che li vedrà protagonisti appunto domenica 3 luglio per raccontare attraverso le immagini e le emozioni i musei visitati. L’evento è la seconda tappa di un percorso iniziato a maggio (coinvolti i restanti cinque musei) che ha già dato ottime risposte in termini di visibilità. Gli igers contribuiscono infatti con i loro scatti alla promozione dei musei grazie alla cassa di risonanza delle proprie foto che ha un alto potenziale di diffusione. L’obiettivo dichiarato dei musei è di tradurre l’interesse del pubblico virtuale in visitatori reali.

Per ‘leggere’ il racconto su Instagram basterà cercare l’hashtag #8museiprato2016 e #tiportoalmuseo oltre ai tradizionali #igersprato.

Quattro dicevamo i musei che accoglieranno gli instagramers pratesi: si inizierà con laMuseo Casa Datini per approdare poi in Val di Bisenzio al MUMAT Museo delle macchine tessili di Vernio, rientro a Prato per la visita del Museo della Deportazione e Resistenza di Figline e infine il Museo di Scienze Planetarie.

La partecipazione è gratuita ma è necessario registrarsi all’evento su eventbrite, i partecipanti devono avere un account Instagram pubblico. In premio un buono acquisto messo a disposizione dalla rete dei musei per le due foto maggiormente rappresentative della giornata scattate nel corso dell’instameet.

Ti porto al museo è un progetto promosso e sostenuto dalla Regione Toscana e la Provincia di Prato con la collaborazione di Cap autolinee.